video gallery HCE

Numero 1 si diventa - K. Anders Ericsson, Robert Pool - video recensione

18 hours ago

Numero 1 si diventa - K. Anders Ericsson, Robert Pool LINK: NEL VIDEO: Paolo Borzacchiello, co-creatore di HCE, parla del libro "Numero 1 si diventa", un testo che spiega un concetto molto particolare: il talento non esiste. Il successo, in qualsiasi ambito, è dato da azioni e da comportamenti che chiunque può mettere in campo. Spesso gli esseri umani sono convinti di non essere in grado di fare qualcosa (es. "io non sono bravo con i numeri" oppure "non sono una persona creativa") e queste convinzioni li portano a superare difficilmente i propri limiti. La verità, secondo Ericsson e Pool, è che chiunque, con il giusto atteggiamento e le giuste azioni, può raggiungere un risultati straordinari. Ricorda: la comunicazione è importante e la conoscenza rende liberi. Scopri HCE: RESTA AGGIORNATO SUI VIDEO HCE SCOPRI LE PLAYLIST HCE: Save Your Business: Videopill: 15 minuti: RESTIAMO IN CONTATTO website: facebook: instagram:

12105859 views

Tutte le tecniche di vendita e le strategie per vendere tutto, a chiunque, sempre

6 days ago

Tutte le tecniche di vendita e le strategie per vendere tutto, sempre, a tutti. Tutti i segreti della vendita in 15 minuti per diventare il miglior venditore di tutti i tempi! HCE - VOLUME 1 - LA SCIENZA DELLE INTERAZIONI UMANE Dal 4 giugno in edicola con IlSole24Ore. Scopri l'unico libro che ti permette di vedere, davvero, la realtà: NEL VIDEO Paolo Borzacchiello, co-creatore di HCE, spiega tutta la vendita in 15 minuti: tecniche, principi, strategie di vendita e metodi da evitare. ORMONI Ogni volta che parli, vendi. Per questo è fondamentale conoscere gli strumenti che funzionano e saperli utilizzare. La vendita è il risultato di una miscela di ormoni che devi saper stimolare correttamente nel cervello del tuo cliente: - serotonina: l'ormone della fiducia in se stessi e serve per aumentare la tua credibilità agli occhi del tuo interlocutore - ossitocina: l'ormone dell'empatia, che serve a connettersi con l'interlocutore - dopamina: l'ormone della ricompensa, che serve a far desiderare qualcosa al tuo interlocutore (e futuro cliente) - cortisolo: l'ormone dello stress, da evitare assolutamente se vuoi concludere una vendita STORYTELLING Parti dal presupposto che il tuo cliente è un Eroe, che deve sconfiggere un drago e salvare una principessa. E la soluzione per riuscire in questa impresa eroica... sei tu (o il tuo prodotto). Per rispettare questo percorso parti con la descrizione dei problemi che affliggono il tuo cliente e concludi con la soluzione (la tua soluzione) che lo renderà un vero eroe. CRITERIO DIFFERENZIALE Distinguiti dagli altri: evita frasi che si leggono spesso sulle presentazioni aziendali e in siti internet ormai datati. PARLA DEL CLIENTE Al cliente interessa quello che può guadagnare dalla tua vendita, non quante filiali hai nel mondo. Evita le noiose presentazioni: al cliente, parla dei vantaggi che avrà il cliente. CHALLENGE Nella vendita c'è sempre una sfida tra venditori: chi è più bravo? Evita inutili tensioni: esprimi al cliente il tuo apprezzamento per le sue capacità. Non sviolinate inutili ma oneste gratificazioni professionali. Lascialo vincere, per poi vincere. NEGOZIAZIONE Un prezzo non è ne alto ne basso: dipende a cosa lo confronti. Definisci tu il metro di paragone di qualsiasi numero all'interno della negoziazione: inizia sempre con le tue cifre, quelle che soddisfano te e solo in seguito, se serve, scendi. COMPLIMENTI e ETICA Fare complimenti è pericoloso: non sempre sono graditi e, se non sinceri, minano pericolosamente la tua credibilità. Sii sincero: quando apprezzi spiega con precisione le tue motivazioni. Il cliente capirà la tua onestà e ne guadagnerai fiducia. CATEGORIE Hai presente quei test in cui, con qualche domanda, capisci a che categoria appartiene il cliente? Ecco: lascia perdere. Non esistono clienti di un colore/forma/animale. Le uniche risposte certe le fornisce la scienza. Studia come funzionano e come interagiscono tra loro gli esseri umani: otterrai di certo risultati straordinari EXIT Quando il cliente è ostile rispetto alla tua proposta, forniscigli altre 3 opzioni che non ti riguardano: tu ne guadagnerai di credibilità e lui, alla fine, considererà la tua soluzione. CONFRONTO Per valorizzare il tuo prodotto confrontalo con un altro prodotto molto più costoso e uno molto più economico. Nella testa del tuo interlocutore, a questo punto, ci saranno 2 opzioni estreme (che lui non desidera) e una opzione media (che a questo punto apparirà come il giusto compromesso). OBIEZIONI Parla delle obiezioni che ti fa il cliente... meglio del cliente. Spiegagli perché sei d'accordo con lui e perché quello che dice è, in alcuni casi, corretto. Infine, quando sarà convinto della tua competenza, torna sulla tua soluzione. COMUNICAZIONE NON VERBALE Il linguaggio del corpo fornisce preziose informazioni sul tuo interlocutore. Scopri i video dedicati nel canale YouTube HCE International: PAROLE Evocare un frame, lo rinforza: questo significa che se il tuo cliente ti chiede informazioni sui tuoi competitor tu non devi parlarne. Se li nomini, esistono. E tu non vuoi che esistano. ESERCIZI Per vendere bene devi fare tanta pratica, in ogni contesto. LIBRI Il Super Senso (Paolo Borzacchiello) - Dottorato in vendita (Tom Hopkins) - Venditi bene (Daniel Pink) - Il negoziato perfetto (William Ury) - Mastering the complex sale (Jeff Thull) - LEGGI L'ARTICOLO DEDICATO ALLA VENDITA SUL BLOG HCE RESTIAMO IN CONTATTO website: facebook: instagram:

10467027k views

Neuromarketing e scienze cognitive - Andrea Saletti - book review - videorecensione

1 week ago

Neuromarketing e scienze cognitive per vendere di più sul web - Andrea Saletti Il co-creatore di HCE, Paolo Borzacchiello, parla del libro di Andrea Saletti (uno dei massimi esperti di neuromarketing in Italia). Un libro che spiega come funziona il cervello umano e che, per questo, è utile per chiunque e non solo per chi vende sul web. Scopri il libro qui: Ricorda: la comunicazione è importante e la conoscenza rende liberi. Scopri HCE: RESTA AGGIORNATO SUI VIDEO HCE SCOPRI LE PLAYLIST HCE: Save Your Business: Videopill: 15 minuti: RESTIAMO IN CONTATTO website: facebook: instagram:

171401k view

Copywriting quantistico - Massimo Petrucci - book review - videorecensione

2 weeks ago

Recensione del libro di Massimo Petrucci "Copywriting quantistico". Paolo Borzacchiello, co-creatore di HCE, parla di un libro che può letteralmente cambiarti la vita. L'autore Petrucci si concentra su argomenti rivoluzionari nel mondo del copywriting, trasferendo metodo e competenze estremamente utili e importanti. Nel libro vengono trattati, tra le altre cose, i quantum di informazione (scopri cosa sono nel libro) e suggerisce come gestirli al meglio per ottenere il massimo dell'attenzione che un utente ti può dedicare durante la sua navigazione web. Importante è anche lo spazio dedicato ai 3 macro-profili di utenti che potrebbero incontrare il tuo testo, ognuno con caratteristiche specifiche che devono essere soddisfatte dal testo durante la lettura. Scopri tutti i segreti del Copywriting quantistico nel libro "Copywriting quantistico": RESTA AGGIORNATO SUI VIDEO HCE SCOPRI LE PLAYLIST HCE: Save Your Business: Videopill: 15 minuti: RESTIAMO IN CONTATTO website: facebook: instagram:

351792k views

Linguaggio non verbale a tavola: 3 segnali di interesse

2 weeks ago

Comunicazione non verbale: scopri 3 segnali non verbali di interesse che indicano se il tuo interlocutore apprezza te e quello che stai dicendo. Impara a gestirli e a usarli in modo strategico in ogni interazione. HCE - VOLUME 1 - LA SCIENZA DELLE INTERAZIONI UMANE Dal 4 giugno in edicola con IlSole24Ore. Scopri l'unico libro che ti permette di vedere, davvero, la realtà: NEL VIDEO Quando sei a tavola con un cliente (o alla tua scrivania con un fornitore o un team di lavoro) devi sapere decodificare il linguaggio non verbale del tuo interlocutore per capire se è realmente interessato a te e a quello che stai dicendo. In questa videopill, il trainer HCE Michele Grotto spiega 3 segnali non verbali tipici di chi è a tavola, che dimostrano l'interesse (o disinteresse) rispetto a chi parla e all'argomento trattato. 1- Liberare lo spazio di visuale. Spostare oggetti per agevolare il contatto visivo è un chiaro segnale di interesse. Naturalmente vale anche il contrario, ovvero se il tuo interlocutore frappone tra di voi oggetti presenti sul tavolo (come ad esempio una bottiglia) è un chiaro segnale di distacco emotivo e fisico. 2- Muovere oggetti. Muovere gli elementi presenti sul tavolo (come bicchieri, piatti o bottiglie) può significare interesse (se l'interlocutore li muove verso di se, avvicinandoli) oppure disinteresse (se il movimento è di allontanamento da se). A livello atavico il nostro cervello sa che un avvicinamento, anche solo di pochi centimetri, è un segnale non verbale di apprezzamento perché ogni essere umano è abituato, inconsciamente, ad avvicinare a se ciò che gradisce e ad allontanare ciò che non gradisce. 3- Muovere il proprio corpo. Un segnale non verbale di interesse o apprezzamento è dato dal movimento del corpo. Quando l'interlocutore si avvicina a te con il busto, ad esempio, facendo un movimento in avanti sulla sedia sta dimostrando interesse per te o per l'argomento trattato. Viceversa un movimento di allontanamento indica distacco emotivo e quindi disinteresse. Lo stesso vale anche per singole parti del corpo che, a tavola, risultano a volte meno evidenti agli occhi di chi osserva. Decodificare il linguaggio del corpo del tuo interlocutore ti permette di capire le sua impressioni su di te o su ciò di cui state parlando. Nella vita professionale, durante un appuntamento con un cliente ad esempio, conoscere i segnali di gradimento ti permette di gestire l'interazione al meglio, guidando la conversazione su argomenti in cui sai di ricevere consenso. Nella vita personale, parlando con un tuo famigliare ad esempio, è importante conoscere il linguaggio del corpo (e in particolare i segnali di interesse) perché permette di individuare eventuali criticità che, magari inconsciamente, minano il benessere del tuo interlocutore. Applica anche tu questi segnali non verbali in modo consapevole e strategico e impara a trasmettere il tuo interesse (o disinteresse) al tuo interlocutore. Naturalmente devi saperli applicare in modo elegante e calibrato, in modo che il tuo messaggio sia recapitato senza farti apparire strano rispetto al contesto sociale in cui ti trovi. Il cervello del tuo interlocutore li noterà, li registrerà a livello inconscio e agirà di conseguenza. Ricorda: la comunicazione è importante e la conoscenza rende liberi. Scopri HCE: RESTA AGGIORNATO SUI VIDEO HCE SCOPRI LE PLAYLIST HCE: Save Your Business: 15 minuti: Sfide di comunicazione: RESTIAMO IN CONTATTO website: facebook: instagram:

3230514k views

Tutta la PERSUASIONE in 15 MINUTI - HCE - Tecniche di persuasione che funzionano e falsi miti

3 weeks ago

Persuasione: ecco tutte le tecniche, le strategie e i segreti della persuasione, in 15 minuti. Evita tutti i falsi guru della manipolazione e scopri tutti i principi scientifici di persuasione, gli unici strumenti di persuasione che funzionano davvero. HCE - VOLUME 1 - LA SCIENZA DELLE INTERAZIONI UMANE Dal 4 giugno in edicola con IlSole24Ore. Scopri l'unico libro che ti permette di vedere, davvero, la realtà: NEL VIDEO Il co-fondatore di HCE (Human Connections Engineering) Paolo Borzacchiello spiega, in 15 minuti, tutti i principi e le tecniche di persuasione basati su fondamenta scientifiche e che, quindi, funzionano davvero e smentisce tutti i falsi miti della manipolazione che, di fatto, non hanno alcun fondamento scientifico. STRATEGIE DI PERSUASIONE Priming Con le parole si influenzano i pensieri. Vuoi far pensare qualcosa di specifico al tuo cliente, senza nemmeno nominarlo? Fai un elenco delle parole collegate al quel concetto e spargile nella conversazione. Al tuo interlocutore verrà in mente proprio quello che volevi. Regola del 3 Il cervello funziona su base 3. Spesso trovi offerte come "33% del prodotto in più" o "3x2" o elenchi puntati a 3 punti. Annuire con la testa Il linguaggio del corpo influenza il modo di pensare. Annuire con la testa attiva i neuroni specchio dell'interlocutore e lo renderà più d'accordo con te. Silenzio Parla poco, usa frasi brevi e resta in silenzio mentre aspetti la risposta dell'interlocutore. Il silenzio è difficile da gestire e permette di guadagnare leadership e credibilità. Sovraccarico di richieste Prima chiedi tante cose diverse e complesse, poi (generosamente) chiedi l'unica cosa che tu volevi fin dall'inizio. L'interlocutore sarà ben disposto a soddisfare SOLO quella richiesta. Ikea effect - le persone sono più contente se credono di aver contribuito alla creazione del risultato finale. Rendi il tuo cliente partecipe del tuo progetto, anche se non strettamente necessario. Legge reciprocità Se regali qualcosa susciti il desiderio di ricambiare. Prima regala qualcosa, poi chiedi qualcosa. Principio di riprova sociale Se tante persone hanno comprato il tuo prodotto, vorrà comprarlo anche il tuo potenziale cliente. Le persone vanno più volentieri in ristoranti con tante recensioni. Lo stesso effetto si ottiene citando i brand con cui si ha lavorato in passato. Principio di autorità Gerarchia: il tuo superiore è persuasivo con te perché possiede la carica per poterti dare ordini. Principio di autorevolezza Qualità da guadagnare sul campo. Usare i tuoi successi professionali con modestia, magari facendoti introdurre da altri. Principio di scarsità Meno un prodotto (o una persona) è disponibile, più sarà desiderato. Fissa appuntamenti di lavoro... tra 1 mese. Principio di simpatia Le persone sorridenti e curate nell'aspetto sono percepite come più gradevoli. Meglio ancora se la pensano come noi, perché chiunque si sente un po' meglio degli altri. Principio di coerenza e impegno Se fai dichiarare al cliente che un prodotto gli interessa, lui farà di tutto per essere coerente con ciò che ha detto. Trappola della libertà di scelta Lascia persone libere di scegliere se ascoltare il tuo consiglio o meno. Non sempre la libertà è semplice da gestire. Storytelling La narrazione costruita secondo principi scientifici (come il "principio dei 3 cervelli") funziona, soprattutto se include anche altri strumenti di persuasione. MITI DA SFATARE Mirroring Rispecchiare il proprio interlocutore, a volte, non funziona. Anzi. Ipnosi Far fare tutto a tutti, non è possibile. La scienza parla chiaro. Tecniche AMERICANE L'aggettivo "americano" associato a un prodotto o a una tecnica di persuasione la fa apparire moderna e rivoluzionaria. Apparire, appunto. AUTORI DI LIBRI SULLA PERSUASIONE Uno dei più citati è di certo Robert Cialdini, ma limitarsi a lui non permette di conoscere tutti i principi e le tecniche di persuasione più efficaci. Scopri anche Jonah Berger, Vance Packard e molti altri. Ricorda: la comunicazione è importante e la conoscenza rende liberi. Scopri HCE: RESTA AGGIORNATO SUI VIDEO HCE SCOPRI LE PLAYLIST HCE: Save Your Business: Videopill: Sfide di comunicazione: RESTIAMO IN CONTATTO website: facebook: instagram:

2321k46k views

La regola dei 5 secondi - Mel Robbins - Book review - videorecensione

3 weeks ago

Recensione del libro "La regola dei 5 secondi" di Mel Robbins. Paolo Borzacchiello, co-creatore di HCE, parla del libro dell'autrice Mel Robbins, ricco di spunti su come applicare sempre la stessa regola, quella dei 5 secondi, che a detta della scrittrice è il metodo vincente per superare i propri limiti e raggiungere i risultati desiderati. RESTA AGGIORNATO SUI VIDEO HCE SCOPRI LE PLAYLIST HCE: Save Your Business: Videopill: 15 minuti: RESTIAMO IN CONTATTO website: facebook: instagram:

652804k views

Email efficaci: come scrivere l'oggetto perfetto (e aumentare il tasso di apertura)

3 weeks ago

Vuoi scrivere email efficaci? Scrivi un oggetto email efficace e aumenta il tasso di apertura: fornisci un buon motivo per aprire l'email. Scopri 5 segreti dell'email marketing per scrivere l'oggetto perfetto per le tue email e 3 errori da evitare. HCE - VOLUME 1 - LA SCIENZA DELLE INTERAZIONI UMANE Dal 4 giugno in edicola con IlSole24Ore. Scopri l'unico libro che ti permette di vedere, davvero, la realtà: NEL VIDEO In questa videopill Paolo Borzacchiello (co-fondatore di HCE) spiega come scrivere l'oggetto perfetto per il mezzo di comunicazione più utilizzato nel mondo aziendale: l'email. La parte più importante dell'email, soprattutto se si parla di marketing e vendita, è proprio l'oggetto: il primo testo che legge il destinatario e che ha quindi il compito di dare un buon motivo al lettore per aprire il messaggio. Naturalmente lo stile dell'oggetto dipende da molteplici fattori: chi è il destinatario, che cosa vuoi proporre e, ad esempio, che tipo di rapporto ti lega con chi legge. Se devi scrivere a un cliente importante dovrai scegliere uno stile comunicativo specifico, diverso da quello che utilizzerai con un tuo collaboratore, oppure con un grande finanziatore al quale hai intenzione di sottoporre il tuo progetto. In ogni caso, per inviare email con un oggetto capace di alzare sensibilmente il tasso di apertura, è importante rispettare 5 accorgimenti essenziali: 1 - scrivi un oggetto breve e conciso (max 50 caratteri), in modo che con un colpo d'occhio si capisca di cosa si tratta; 2 - usa il principio di urgenza o scarsità (ad esempio: "solo 10 posti rimasti per..." oppure "mancano solo 7 minuti per...") 3 - usa la legge di esclusività e specialità (ad esempio "solo per te, in esclusiva..." oppure "riservato ai clienti storici..") 4 - fornisci una dead line (richiedi la risposta entro una data specifica, ad esempio, per necessità lavorative) 5 - fai domande che stimolino interesse (ad esempio "vuoi sapere tutto su...?" oppure "vuoi scoprire...?") Sono da evitare assolutamente: 1- email con un oggetto troppo generico (ad esempio "informazioni" o "catalogo"); 2- testi in cui i grassetti o i corsivi sono usati a sproposito; 3-le frasi iniziate nell'oggetto e concluse nel corpo della email (è una vecchia tecnica, il lettore potrebbe esserne infastidito). Quando devi inviare una email, applica queste strategie e ricorda che, oltre ad un oggetto efficace, è fondamentale inviare contenuti di valore per il destinatario. Tramite una email ben scritta puoi trasmettere preziose informazioni a un cliente che ti conosce per la prima volta, conquistando fin da subito la sua fiducia. Puoi mantenere un buon rapporto con un collaboratore, tramite email ricorrenti contenenti aggiornamenti e KPI. Puoi informare la tua community delle novità riguardanti il tuo brand. Scopri HCE: Ricorda: la comunicazione è importante, e la conoscenza rende liberi. RESTA AGGIORNATO SUI VIDEO HCE Iscriviti al canale: SCOPRI LE PLAYLIST HCE: Save Your Business: 15 minuti: Sfide di comunicazione: RESTIAMO IN CONTATTO website: facebook: instagram:

62178k views

Sei davvero bravo a comunicare? DIMOSTRALO! Nuova sfida di comunicazione, per chi se la sente.

4 weeks ago

VINCITORE: Valerio Ziccanu Chessa *REGOLE PER RISPONDERE CORRETTAMENTE* (seguile se vuoi vincere!) Rispondi unicamente qui su youtube, mettendo il tuo commento. Non troverai nostre risposte, ma sappi che leggiamo e valutiamo attentamente ogni commento. Nella risposta inserisci un elenco numerato e indica, nell'ordine, gli strumenti che hai identificato, in modo sintetico, chiaro ed esplicito, come ad esempio "PROBLEMA: parola e frame disfunzionali" Puoi rispondere una sola volta. Per vincere devi essere veloce, preciso e sintetico! PUOI RISPONDERE FINO ALLE ORE 12 DI MERCOLEDÌ 13 MAGGIO. LE RISPOSTE ARRIVATE IN RITARDO NON SARANNO VALIDE. Ricorda: la comunicazione è importante e la conoscenza rende liberi. Scopri HCE: RESTA AGGIORNATO SUI VIDEO HCE SCOPRI LE PLAYLIST HCE: Save Your Business: Videopill: 15 minuti: RESTIAMO IN CONTATTO website: facebook: instagram:

47912k views
Load More